SG 03 T&T - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

SG 03 T&T


ROBOT

NOME: Neo getter Test &Training

ALTEZZA: 183 mm

MATERIALI: Metallo - Plastica

PESO: 531 grammi

TRASFORMABILE: No

COMPONIBILE: No

ARTICOLAZIONI: Miste

FINITURA: Lucida


ACCESSORI

MATERIALI: Metallo - Plastica

BASETTA ESPOSITIVA  E PORTA ACCESSORI: No

PORTA ACCESSORI: No

LIBRETTO ILLUSTRATIVO: Si



DESCRIZIONE

Nuova versione del Neo Getter!
Si tratta del Test & Training Machine, è in tutto uguale al SG-03.
Si differenzia dalla versioni precedenti solo per la colorazione.


TESTA

La testa è realizzata in materiale plastico, è molto curata e dettagliata.
Ha la possibilità di ruotare verso sinistra e verso destra, può anche effettuare una leggerissima flessione ed estensione
Una cosa che non mi piace molto sono le punte argentate realizzate in plastica, questa scelta le rende troppo delicate e soggette a rotture, avrei preferito un materiale flessibile.


BUSTO

Il busto è un pezzo unico non articolato.
Sul lato sinistro e destra del petto ci sono due pannellature non trasparenti, sono di color grigio metallizzato in questa versione. Due pannellature con le stesse caratteristiche ma di dimensioni maggiori si trovano sulle gambe.
Dietro la schiena si montano a pressione per mezzo di perni i due motori per il volo.
Sulla punta dei due motori ci sono quattro portelli (due per motore) apribili.
Aprendosi fanno comparire i due fori dove andranno inseriti i missili che possono essere lanciati grazie al sistema a scatto caricato a molla inserito all’interno dei motori stessi. I pulsanti del sistema a scatto sono posti sulla parte posteriore di quest’ultimi.


SPALLE & BRACCIA

Le spalle sono movibili attraverso due distinte articolazioni:

1) A scatti per la flessione, l’estensione e la circonduzione.

2) A scatti per l’abduzione e l’adduzione laterale, l’angolo di lavoro dell’articolazione è leggermente limitato dalla forma della spalla.

I copri spalla sono dotati di un’articolazione svincolata dalla spalla che gli consente di sollevarsi ed abbassarsi indipendentemente dall’angolo di abduzione e adduzione del braccio, mentre sono vincolati alle spalle per i movimenti di flessione, estensione e circonduzione delle braccia.
Il gomito può flettersi ed estendersi per mezzo di un’articolazione a resistenza.
L’articolazione del gomito è montata in maniera fissa nell’avambraccio e in maniera rimovibile nel bicipite, questo sistema oltre a permettere la rotazione sul proprio asse degli avambracci ne permette la loro facile sostituzione.
Le mani sono intercambiabili grazie ad un perno montato sul polso che si inserisce a pressione nel foro posteriore della mano.


GAMBE

Le anche hanno due articolazioni a resistenza, una per la flessione e l’estensione, l’altra per l’abduzione e l’adduzione delle cosce.

Il ginocchio è articolato a scatti e la gamba può ruotare sul proprio asse in entrambe i sensi.
Le caviglie hanno un’articolazione sferica che consente ai piedi di flettersi in avanti, verso l’esterno, verso l’interno e di estendersi all’indietro.


VERNICIATURA

La verniciatura ha una finitura lucida, i colori sono pastello e il colore predominante è il bianco.
La vernice è ben stesa e molto spessa, non ho trovato sbavature di colore o difetti di altra natura.

Consiglio visto la predominante del bianco, di tenerlo lontano da fonti di luce dirette, altrimenti si rischia un ingiallimento precoce del colore.


ACCESSORI

Gli accessori sono realizzati in plastica e metallo.


CONCLUSIONI PERSONALI

Come per le precedenti versioni il modello è veramente ben realizzato. Essendo però una colorazione proto deve interessare secondo me tutti quei collezionisti che amano avere nella collezione non solo i modelli che rappresentano la versione normal ma che raccontano anche la storia e l’evoluzione del soggetto a cui sono ispirati.



Torna ai contenuti | Torna al menu