POWER LOADER HT - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

POWER LOADER HT


Suit Power Loader realizzato dalla ditta Hot Toy's il modello è la fedele copia in scala del mezzo visto in Aliens, una sorte di muletto/robotico usato per lo spostamento di casse, missili, pedane etc.

Il modello è già estremamente valido cosi come esce dalla scatola, ma personalmente ho sentito il bisogno di migliorarlo nel suo aspetto.

Dopo averlo smontato ho provveduto a riverniciarlo interamente ad aerografo.
Ho usato come fondo un primer di colore grigio chiaro, successivamente ho steso i vari colori a smalto creando da subito per mezzo di diverse tonalità chiare/scure i giusti volumi.
Ho poi scurito maggiormente alcune parti incassate e lumeggiato invece alcune pannellature aumentando in questo modo maggiormente i volumi.

Il passo successivo è stato quello di realizzare in alcune zone delle desaturazioni dei colori, ho stesso al centro di alcune pannellature delle piccolissime quantità di bianco, nero, verde, giallo, blu e rosso ad olio, dopo circa 20 minuti ho tirato i colori verso il basso delle pannellature sfumandoli, per fare ciò mi sono servito di un pennello piatto leggermente umido di acqua ragia.
Ad asciugatura avvenuta di effettuato sull'intero modello diverse velature con nero avorio, terra di siena naturale, giallo ocra e blu cyan ad olio diluiti al 95% con olio di lino, il passaggio successivo è stato quello di stendere alcuni lavaggi selettivi di nero avorio, terra di siena bruciata diluiti al 70% con acqua ragia.

Passate 48 ore dalla stesura dei colori ad olio ho usato la tecnica del pennello asciutto per:
- ricreare alcuni volumi andati persi  
- l'usura della verniciatura selle diverse pannellature e sui diversi spigoli.

Concluso il passaggio con il pennello asciutto ho utilizzato la polvere di diversi gessetti colorati diluita con acqua ragia per effettuare dei nuovi lavaggi selettivi nelle parti incassate; in questo modo ho simulato lo sporco, la polvere e le colature di olio.

In ultimo con un pennelino ho passato della polvere di grafite sugli spigoli per simulare il metallo vivo.

Tutti i perni originali di plastica sono stati sostituiti con dei perni di ottone, ho poi ricostruito con del plasticard alcune staffe porta tubi, quest'ultimi sono stati dotati delle fascette di tenuta autocostruite usando del filo armonico.

Ecco a voi il lavoro ultimato, spero sia di vostro gradimento.


Torna ai contenuti | Torna al menu