GX57 - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

GX57


Space Battleship Yamato


Titolo Originale: Uchū Senkan Yamato

Autore Leiji Matsumoto, Studio Academy Productions, Rete Yomiuri TV, 1974, Episodi 26

Marca: Bandai

Serie: Soul of Chogokin GX

Numero: 57

Data Rilascio: 27-11-2010

Prezzo: 23,100yen



LA CONFEZIONE

Esterna: CARTONE

Interno: POLISTIROLO, Cartone & BLISTER TRASPARENTI

MiSURE SCATOLA: in CM circa 48x23x12

La Scatola è in cartonato lucido, graficamente pulita, basata sui toni scuri.


IL CONTENUTO

Nella scatola troviamo un cartonato che richiude 2 blister trasparenti, una scatolina di cartone e il blocco di polistirolo coperto anch'esso nel lato superiore da un tappo di cartone.

Nei 2 blister troviamo: Nel primo la basetta, 2 supporti di quest'ultima e il Remote Control.
Nell'altro invece: Le 2 ali, i 4 supporti per lo stand, le 2 ancore con catena e le 8 miniature.
Nella scatolina di cartone troviamo tutti i componenti per un missilone.
Nel blocco di polistirolo troviamo la nave con i 5 cannoni superiori smontati da essa.


LE ISTRUZIONI

Le istruzione sono su un foglio piegato in 4 parti, su un lato troviamo le copertine e le istruzioni vere e proprie.
Nell'altro lato invece troviamo una illustrazione, in cui sono messe in evidenza tutte le particolarità del modello (praticamente è la stessa immagine del retro confezione).


IL MODELLO

Lunghezza: 42cm circa

Altezza: 12cm circa (18cm circa con lo stand in posizione orizzonatale)

Materiali: PVC / ABS / DIECAST

Peso: 500grammi circa

Il modello è di semplice montaggio, basta agganciare i 5 cannoni superiori, i supporti alla basetta è il gioco è fatto.
Esteticamente si presenta bello, di dimensione ragguardevoli con i suoi 42cm circa di lunghezza.
La verniciatura è buona, non ci sono difetti evidenti, ma ci mancherebbe altro, praticamente è 2 colori: rosso e grigio e le parti plastica sono tutte precolorate di fabbrica.

Si nota un effetto sfumato sulle venature laterali della nave.
I dettagli sono tanti e di buon livello, soprattutto sulla zona superiore, ma purtroppo essendo il tutto monocromatico e pulito, molti di questi si perdono o sembrano piatti, non c'è nessuna sfumatura che di sicuro li avrebbe resi più evidenti e realistici.

Lo stand presenta bracci di vari misure intercambiabili per dare varie inclinazioni alla nave.
Per mettere le ancore con la catena, bisogna semplicemente staccare l'ancora fissa (incastrata a pressione tramite un'estremità a perno) e agganciare l'altra.

Le ali (di plastica) sono a parte e vanno attaccate spingendo in dentro l'alloggiamento a molla a loro dedicato ai lati della nave, per poi fissarle effettuando un incastro di tipo scorrevole. Non capisco perchè a sto punto non farle direttamente retrattili nel modello stesso.
Il modello presenta alcuni vani apribili ( 3 in tutto) per alloggiare le miniature.
L'apertura laterale udite udite c'è solo da un lato della nave (il sinistro)....
  
I cannoni superiori hanno il meccanismo dentato che gli permette di muoversi in sincronia (solo il movimento rotatorio della torretta), La sincronia non è unica su tutti i 5 cannoni, ma viene divisa in questo numero: i 3 cannoni anteriori e i 2 posteriori.

Gli 8 cannoni laterali posti al centro della nave hanno il medesimo meccanismo dentato.
Come per l'apertura dei vani questa funzione è esclusiva solo di un lato della nave (sempre il SX), nella parte opposta invece gli stessi cannoni sono fissi, appena sotto di essi si nota un piccola rondellina, che se girata, permette il movimento di quelli dell'altro lato....

Il lanciarazzi appena dietro la torretta principale, presenta da un lato un semplice pulsante a scorrimento che fa fuoriuscire e rientrare i missili.


REMOTE CONTROL AD INFRAROSSI

Il modello presenta un Remote Control ad Infrarossi che in fase di riposo alloggia nella basetta, sotto la nave.
Il tutto funziona con 4 mini stilo da 1,5volt:

Due di esse andranno nel telecomando. Il vano della batteria posto sotto quest'ultimo si apre premendo un bottoncino sotto di esso e sfilando il coperchio.
le altre 2 batterie vanno nella nave. Il vano batterie si trova al centro della nave nel lato inferiore, proprio dove c'è la torretta centrale.
La rimozione del coperchio del vano batterie è abbastanza ostico, praticamente è agganciato al modello con 4 pernetti a molla.

Quindi per sganciarlo dalla nave bisogna praticamente tirare con forza, ma visto la posizione centrale, dove si trovano superiormente tutte le torrette, antenne e cannoncini (tutte in plastica) e il fatto che al panello in questione sia attaccato la torretta centrale inferiore (sempre tutta in plastica) non è che sia molto semplice farlo, bisogna fare molta attenzione a non rompere nulla.
Il Remote Control presenta 5 bottoni, ognuno dei quali (una volta switchati su ON i rispettivi interruttori posti sui due apparecchi), attiva un effetto sonoro differente, 3 di questi sono accompagnati anche dal rispettivi effetti luminosi.


LE MINIATURE

Il Modello include 8 miniature in pvc, di rifinitura buona.


IL MISSILONE

Personalmente lo trovo del tutto inutile, vorrei capire chi esporrà mai la Yamato con questo missile inserito nella prua......
Ah dimenticavo è totalmente realizzato in materiale plastico...


DIFETTI, PRO & CONTRO

Di contro c'è ne sono: Prima di tutto è composta da più del 70% in materiale plastica, cosa che non comprendo perchè fa parte della serie GX, sinceramente si poteva fare anche gran parte della parte superiore tranquillamente in metallo.

La mancanza di sfumature nella parte superiore delle nave la trovo una grande lacuna, troppo monocromatica in alcune sue parti sembra un kit di montaggio, quei cannoncini, antennine e torette varie poste nella parte centrale tutte composte di plastichetta danno i brividi in quanto a delicatezza.

Il fatto che le peculiarità laterali (l'apertura del vano e il funzionamento dei cannoni centrali) siano limitate al solo lato sinistro la trovo una cosa orribilante. E' vero che il modello andrà esposto solo da quel lato, ma qui parliamo di un costoso GX , limitare queste funzioni ad un solo lato del modello è proprio una presa per i fondelli, oltre che un misero tentativo voltato al risparmio e come se ad un modello di auto si aprissero le portiere o girassero le ruote solo da un lato...
Penso che anche le ali e le ancore potevano tranquillamente farle retrattili direttamente nel modello, ma si è optato per un misero attacca e stacca.

I pregi... che dire comunque sia è la Yamato, ha un sacco di dettagli, un designer sinuoso, esteticamente sicuramente molto valida anche, anche lo stand mi piace molto.
La trovata del Remote Control ad Infrarossi è molto carina anche se in fin dei conti initule, se ci mettevano 5 bottoncini sulla nave il risultato non cambiava.


CONCLUSIONI FINALI

Sinceramente non mi so esprimere su questo modello, ha un po' di lacune tecniche discuttibili, mi aspettavo il solito gioiellino SOC, bello pesante (visto che praticamente è un blocco unico) e con tante piccole finezze che ne compensavano il costo, invece mi ritrovo una specie di kit, con un po' di zama alla base, con qualche sfumatura sui lati e con meccanismi che funzionano solo su di un lato.
Certo ad essere la Yamato è la Yamato, niente da ridire, ma personalmente mi ha lasciato po' di amaro in bocca.


VOTO:

MATERIALI: 6

VERNICIATURA E DETTAGLI: 7

STABILITA': 9 ( è un solo pezzo per forza )

POSABILITA': 6

RAPPORTO QUALITA' PREZZO: 6 - - (grazie a Cosmic però)

VOTO GLOBALE: 7

Diciamo che gli regalo un Sette meno meno, perchè senza il difetto delle poche sfumature e dei meccanismi funzionanti unilateralmente si sarebbe meritata un 8 sicuro, se magari aveva anche un po' di zama in più sarebbe stato il modello definitivo di Yamato è sicuramente il 9 pieno, se non il 10, non glielo toglieva nessuno. Peccato.....

SCTITTA DA: RichterBelmont



Torna ai contenuti | Torna al menu