GX26 - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

GX26


ROBOT

NOME: Doublas M2

ALTEZZA: 152 mm al deltoide

MATERIALI: Metallo - Plastica - Gomma

PESO: 281 grammi

TRASFORMABILE: No

COMPONIBILE: No

ARTICOLAZIONI: Miste

FINITURA: Lucida


ACCESSORI

MATERIALI: Plastica

BASETTA ESPOSITIVA E PORTA ACCESSORI: Si

PORTA ACCESSORI: No

LIBRETTO ILLUSTRATIVO: Si


DESCRIZIONE

Subito dopo l'uscita di Garada K7, la Bandai sforna subito un altro "cattivone".... Doublas M2, appartenente anche lui, come il suo predecessore, alla serie Mazinga Z.

Anche questo Soc è stato soggetto a riciclo di parti per la sua realizzazione. Come base di partenza è stato usato il corpo del GX 07; a conferma di ciò c'è l’anno di produzione 2002 inciso sul corpo e non 2004, anno in cui è uscito!

Le modifiche sostanziali hanno riguardato l’addome, il torace con le due teste e l’introduzione degli spuntoni sulle gambe.


LA TESTA


Le due teste hanno il volto identico e il loro sculpt non è affatto male.

I due lunghi colli sono composti da più sezioni, tenute insieme da perni sferici, che funzionano da articolazioni e li rendono movibili. Le sezioni del collo, essendo indipendenti l’una dall’altra, possono essere rimosse o aggiunte per variarne la lunghezza.


IL BUSTO

Il busto è diviso in due parti principali: torace/addome e bacino.

Sono tenute insieme dalla classica articolazione centrale, che consente il solo movimento orario e antiorario delle due parti sul proprio asse.


SPALLE & BRACCIA

Le spalle del modello sono mobili  grazie a due articolazioni:

- a scatto per la flessione, l’estensione e la circonduzione del braccio

- a resistenza per il movimento laterale di abduzione e di adduzione del braccio.

L’estensione e la flessione del gomito avvengono tramite un’articolazione a resistenza, che permette anche all’avambraccio di ruotare sul proprio asse.

Le mani sono intercambiabili, grazie al solito sistema di perni a pressione, e sono dotate di quattro dita.


ARTI INFERIORI


Le anche si muovono su due articolazioni a resistenza: una per la flessione e l’estensione frontale, l’altra per l’ abduzione e l’adduzione laterale delle cosce.

Le ginocchia sono articolate a scatti e le gambe possono ruotare sul proprio asse.

Le caviglie sono dotate delle collaudatissime articolazioni sferiche, che permettono ai piedi di effettuare la flessione, l’estensione, la supinazione, la pronazione e la rotazione interna ed esterna sul proprio asse.


VERNICIATURA


La verniciatura ha una finitura lucida, è ben stesa e priva di imperfezioni e sbavature. Mi sembra che anche le tonalità dei colori siano state rispettate.


ACCESSORI

Gli accessori sono realizzati in materiale plastico.  


CONCLUSIONI PERSONALI


Sorvolando sul riciclaggio di un gran numero di parti dello 07, molti particolari dovevano e potevano essere realizzati con più cura.

I piedi, le gambe e l’addome, secondo me, avrebbero dovuto avere forme e dettagli scolpiti in maniera diversa.

Sicuramente più rifinito del GX 25 (anche qui il torace e l’addome sono in plastica ,quando potevano essere fatti benissimo in metallo), purtroppo, però, ha prevalso ancora la politica del risparmio!

Come per il Garada K7, vedo questo tipo di Soc indicato maggiormente ai super fan della serie e non molto al resto dei collezionisti.


Torna ai contenuti | Torna al menu