GX25 - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

GX25


ROBOT

NOME: Garada K7

ALTEZZA: 172 mm alla testa - 197 mm alle lame

MATERIALI: Metallo - Plastica - Gomma

PESO: 280 grammi

TRASFORMABILE: No

COMPONIBILE: No

ARTICOLAZIONI: Miste

FINITURA: Lucida


ACCESSORI

MATERIALI: Plastica

BASETTA ESPOSITIVA E PORTA ACCESSORI: Si

PORTA ACCESSORI: No

LIBRETTO ILLUSTRATIVO: Si


DESCRIZIONE

Dopo i paladini del bene e le donne robot, non potevano mancare.................... i cattivi!

E’, infatti, il turno del famoso Garada K7, uno degli avversari storici di Mazinga Z.

Tolto dalla scatola, si capisce subito che il modello è un parente stretto del GX 01R; a conferma di ciò, la data di produzione riportata sul modello 2002 e le cosce in lega metallica.

Avendo come base il corpo dello 01R, conserva di quest'ultimo sia la stabilità che la posabilità.


LA TESTA

La testa è mobile grazie a due articolazioni a resistenza: la prima consente la flessione e l’estensione del capo, la seconda consente la  rotazione oraria e antioraria sul proprio asse.

Le lame laterali, a forma di 7, della testa sono montate a pressione e possono essere rimosse per simularne il lancio.

E’ possibile simulare anche il lancio dei missili dagli occhi.
                                                                            
BUSTO

Il busto è diviso in due parti principali: torace/addome e bacino.

Sono unite insieme da un’articolazione centrale, che permette il solo movimento verso sinistra e destra delle due parti sul proprio asse.

SPALLE & BRACCIA

Le spalle hanno due articolazioni:

- a scatto per la flessione, l’estensione  e la circonduzione

- a resistenza, che gestisce in movimento di abduzione e di adduzione laterale del braccio.

Il gomito è articolato per la flessione e l'estensione e l’avambraccio può ruotare sul proprio asse, sia in senso orario che antiorario. Gli avambracci standard possono essere sostituiti, a piacere, con quello a prolunga, dato come accessorio.

Le mani sono intercambiabili, grazie al classico perno fisso montato sull’avambraccio all’altezza del polso, che  si inserisce a pressione all’interno dei fori posti nella parte posteriore delle mani.

ARTI INFERIORI

Le anche sono articolate e possono effettuare la flessione, l’estensione, l’ abduzione e l’adduzione delle cosce. Il ginocchio è articolato a scatti e la gamba può ruotare sul proprio asse in entrambe i sensi.

La caviglia è dotata di un’articolazione sferica a resistenza che permette al piede di effettuare la flessione, l’estensione, la supinazione, la pronazione e la rotazione interna ed esterna sul proprio asse.

VERNICIATURA

La verniciatura poteva essere migliore, magari curando un po’ di più i dettagli. Le tonalità sono quelle viste nell'anime. La finitura è lucida e lo strato risulta essere ben steso e privo di difetti.

ACCESSORI

Gli accessori sono realizzati in plastica e gomma dura; la qualità dei materiali è nella media della casa nipponica.

CONCLUSIONI PERSONALI

Carino, ma nulla di eccezionale!

L’utilizzo di molte parti del corpo dello 01R ha tolto molta personalità ad un personaggio che, secondo me, meritava più attenzione.

Anche la scelta di realizzare gran parte del busto in plastica non mi è piaciuta molto: è indice di una politica votata al risparmio L.

Tutto il modello, a mio avviso, trasmette la sensazione che sia stato realizzato in tutta fretta, tanto per tappare il  vuoto che si crea tra un'uscita e l'altra di maggior interesse. Con un piccolo sforzo in più si poteva creare un bellissimo Soc, qualitativamente superiore e con maggior personalità.

Credo che sia un Soc indicato maggiormente ai grandi fan della serie Mazinga Z.



Torna ai contenuti | Torna al menu