GX16 - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

GX16


ROBOT

NOME: Evangelion

ALTEZZA: 165 mm alla testa - 175 mm alla spalla

MATERIALI: Metallo - Plastica

PESO: 254 grammi

TRASFORMABILE: No

COMPONIBILE: No

ARTICOLAZIONI: Miste

FINITURA: Lucida


ACCESSORI


MATERIALI: Plastica

BASETTA ESPOSITIVA E PORTA ACCESSORI: Si

PORTA ACCESSORI: No

LIBRETTO ILLUSTRATIVO: Si


DESCRIZIONE

Continua la saga degli Eva soc!

Sono contento che questa serie continui a questi ritmi, vista la qualità delle precedenti due uscite.

Come ormai si è capito, il corpo usato per questi Eva è il medesimo; a cambiare sono le teste, i colori e gli accessori.

TESTA

La testa è realizzata, come sempre, in materiale plastico e non è dotata di mandibola mobile. I dettagli sono sempre molto curati. E’ resa movibile tramite un'articolazione sferica.

BUSTO

E’ composto da più sezioni articolate tra loro. L' insieme risulta essere molto funzionale; infatti è possibile far fare al busto la flessione in avanti, l’estensione posteriore, la flessione a destra e sinistra e la torsione nei due sensi.

Tra le scapole è presente l’attacco dell’ombelical cable; dietro il collo è alloggiato, a scomparsa, l’entry plug, che può essere lanciato, grazie ad un sistema a molla azionato da un pulsante.

SPALLE & BRACCIA

Le spalle sono articolate: a scatti per l’estensione e la flessione del braccio, a resistenza per l’abduzione e l’adduzione.

L’angolo di abduzione è limitato dalla forma delle spalle. Come per il precedente Eva, è possibile decidere di montare sulle spalle delle appendici apribili porta armi o delle appendici non apribili.  

Il gomito ha una sola articolazione che lavora su due fulcri misti: uno sferico nel bicipite ed uno normale nell’avambraccio, che permette la flessione, l’estensione e la rotazione interna ed esterna sull'asse di quest’ultimo. Le mani sono intercambiabili; grazie al perno sferico a cui si attaccano risultano anche leggermente mobili in flessione, estensione, abduzione e adduzione. Completa invece è la pronazione e la supinazione.

ARTI INFERIORI


Le cosce sono flessibili ed estendibili. Ottimo l’angolo di abduzione e adduzione laterale che l’articolazione dell’anca consente di fare.

La flessione e l’estensione del ginocchio sono ottime. Le caviglie sono articolate grazie ad uno snodo sferico: il piede, infatti, è in grado di effettuare senza problemi la flessione, l’estensione, la supinazione,  la pronazione e la rotazione sul proprio asse nei due sensi. Non sono presenti articolazioni a scatti nelle gambe.

ACCESSORI

Gli accessori sono in plastica e la cura nella realizzazione è in  linea con l’uscita precedente.

VERNICIATURA

E’ in linea con il GX 14-15

CONCLUSIONI PERSONALI

Il terzo capolavoro della serie!


Torna ai contenuti | Torna al menu