GX09 - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

GX09


ROBOT

NOME: Mineva X

ALTEZZA: 164 mm

MATERIALI: Metallo - Plastica

PESO: 155 grammi

TRASFORMABILE: No

COMPONIBILE: No

ARTICOLAZIONI: A resistenza

FINITURA: Lucida


ACCESSORI


MATERIALI: Plastica

BASETTA ESPOSITIVA E PORTA ACCESSORI: Si

PORTA ACCESSORI: No

LIBRETTO ILLUSTRATIVO: Si


DESCRIZIONE                 

Bandai propone una nuova uscita dedica alle donne robot.

Si tratta di Mineva X, altro personaggio femminile della saga Mazinga.

E’ realizzato in lega metallica e plastica.

Si nota immediatamente che, per il corpo, è stato usato come base quello dell’Aphrodai A; quindi le scale tra questi modelli non sono rispettate.


TESTA

La testa è ben proporzionata e scolpita.

Grazie ad un’articolazione sferica la testa può essere facilmente orientata in molte direzioni.


BUSTO

Il busto, in lega metallica e plastica, è diviso in due parti tenute insieme da uno snodo che consente all’addome di flettersi verso destra e sinistra con una buona inclinazione, in avanti e indietro con minore inclinazione.

All’altezza delle scapole non sono presenti i due pulsanti spara missili.


SPALLE & BRACCIA

Le spalle sono articolate in  flessione, estensione, abduzione e adduzione del braccio.
La flessione, l’estensione, la supinazione e la pronazione dell’avambraccio sono gestite dalla stessa articolazione del gomito già vista su Aphrodai A.
Le mani sono intercambiabili grazie ad un sistema di perni a sfera.


ARTI INFERIORI

Le anche sono articolate per la flessione, l’estensione, l’abduzione e l’ adduzione delle cosce.
Il ginocchio è articolato e la gamba può ruotare sul proprio asse verticale.
La caviglia è dotata di un’articolazione sferica a resistenza che permette al piede di effettuare la flessione, l’estensione, la supinazione, la pronazione e in ultimo la rotazione interna ed esterna.


ACCESSORI

Gli unici accessori presenti sono una coppia di mani.


VERNICIATURA


La verniciatura è buona e rispetta la corrispondenza cromatica dell’anime.


CONCLUSIONI PERSONALI

Bandai, per abbassare al massimo i costi di questa produzione, ha riciclato il 90% del corpo di Aphrodai A; in questo modo a falsato le scale di queste uscite femminili, peccato!

Il giudizio resta comunque positivo: un pezzo verniciato bene, rifinito nei dettagli e snodabilissimo dal prezzo molto contenuto.




Torna ai contenuti | Torna al menu