GX01R+ - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

GX01R+


ROBOT

NOME: Mazinga Z

ALTEZZA: 173 mm

MATERIALI: Metallo - Plastica - Gomma

PESO: 327 grammi

TRASFORMABILE: No

COMPONIBILE: No

ARTICOLAZIONI: Miste

FINITURA: Lucida


ACCESSORI

MATERIALI: Plastica

BASETTA ESPOSITIVA E PORTA ACCESSORI: Si

PORTA ACCESSORI: No

LIBRETTO ILLUSTRATIVO: Si


DESCRIZIONE

Per festeggiare i 10 anni di vita della linea S.o.c, Bandai ha deciso di far uscire una nuova versione di Mazinga Z......ecco allora nascere il GX 01R+!

Il modello ha una tiratura dichiarata limited ed è stato messo in vendita al Tamashi Nation Festival svoltosi a marzo del 2008 in Giappone.
Una parte dei modelli non venduti è stata poi riversata nella rete internet e venduta esclusivamente nel mercato interno.

Il corpo è quello dello 01R, mentre cambiano solo la testa, la colorazione ed il Jet Scrander.
Rimosso dalla scatola ,si nota subito la nuova bellissima testa, molto più proporzionata e vicina all’anime rispetto a tutte le versioni precedenti.

Molto bella anche la nuova verniciatura con un leggero effetto weathering; per tutto il testo è identico allo 01R, quindi stesse caratteristiche tecniche e funzionali.

TESTA

La testa è stata migliorata nelle forme e nelle proporzioni: ora sembra essere quella vista nell’anime. Rivisitate anche le dimensioni dei pilder, che si integrano in maniera perfetta nella testa. Essa é resa movibile da due articolazioni a resistenza: una per la flessione e l’estensione, l’altra per la rotazione verso destra e sinistra sul proprio asse.

BUSTO

Il busto è diviso in due parti: torace / addome e bacino.

Esse sono tenute insieme da un’articolazione centrale che consente il solo movimento verso sinistra o destra delle due parti sul proprio asse.

Al centro dell’addome, troviamo lo stesso sistema del GX 01 R per simulare il lancio del missile centrale. Le piastre pettorali adottano lo stesso sistema di montaggio a pressione del GX 01.  


SPALLE & BRACCIA

Le spalle del modello sono mobili grazie a due articolazioni:

- a scatti per il movimento di flessione, estensione e circonduzione.

- a resistenza che gestisce in movimento laterale di abduzione e di adduzione.

L’estensione e la flessione del gomito sono affidate ad un’articolazione a resistenza, montata in maniera fissa sull’avambraccio ed in maniera rimovibile sul bicipite, grazie ad un sistema a calamita.

Le mani sono intercambiabili grazie ad un perno fisso montato sull’avambraccio all’altezza del polso, il quale si inseriscea pressione all’interno dei fori posti nella parte posteriore delle mani.


ARTI INFERIORI

Nell’anca sono poste due articolazioni non a scatti, una per la flessione e l’estensione, l’altra per l’abduzione e l’adduzione delle cosce.

Il ginocchio è dotato di articolazioni a scatti e la gamba ruota sul proprio asse in entrambi i sensi per mezzo di un’articolazione a resistenza.

La caviglia è dotata di un’articolazione sferica che permette al piede di effettuare la flessione, l’estensione, la supinazione, la pronazione e la rotazione interna ed esterna.

JET SCRANDER & ACCESSORI

Il Jet Scrander è stato realizzato utilizzando il corpo centrale e le ali dello 01, la cintura per l’agganciamento dello 01R è una nuovissima pinna centrale. Come tutti i precedenti Jet Scrander è dotato del classico sistema interno che permette il movimento delle ali.
Per quanto riguarda la dotazione degli accessori Bandai ha deluso e non poco direi.
Visto il significato di questo modello, la dotazione degli accessori doveva essere al massimo e non ridotta quasi all’osso.............!
Oltre allo scrander ci sono: 2 coppie di mani, 1 coppia di avambracci standard, 1 coppia di avambracci sparanti, 1 coppia di missili centrali, 1 coppia di sportellini per l’addome, 1 coppia di pettorine e due pilder.

VERNICIATURA

La verniciatura ha una finitura lucida, i colori sono ben stesi e privi di imperfezioni.
Il grigio usato per verniciare le cosce, l’addome e i bicipiti ha subìto un leggero trattamento weathering, che dona al modello un piacevole effetto vissuto, rendendolo al contempo molto accattivante esteticamente.

La tonalità di blu usata per verniciare le gambe, i piedi, gli avambracci e le mani è molto più indicata e vicina all’anime, di quanto lo siano state le precedenti versioni.
Nel modello che ho esaminato definirei ottimi anche i dettagli del volto.

CONCLUSIONI PERSONALI

Secondo me è il Mazinga Z più bello mai realizzato da Bandai fino ad oggi, vuoi per la nuova testa, vuoi per la colorazione il modello è esteticamente stupendo!

L’unico neo che non lo rende perfetto al 100% è la dotazione degli accessori, secondo me troppo misera! Mossa ingiustificata questa di Bandai visto che gli accessori di cui doveva dotarlo sono gli stessi dello 01R. Comunque accessori a parte io ne sono innamorato!

Consiglio personalmente a tutte le persone interessate all’acquisto, di guardare all’estero visto i prezzi a cui è proposto in Italia.




Torna ai contenuti | Torna al menu