DYNIT - METALROBOT

Vai ai contenuti

Menu principale:

DYNIT


Questa volta lo staff di METALROBOT ha intervistato per voi la Dynit.

Lo staff di METALROBOT ringrazia in particolar modo il Sig. Carlo Cavazzoni, Executive Director di Dynit, che ha risposto alle nostre domande. Inoltre lo ringraziamo per la disponibilità e la gentilezza e il tempo dedicatoci.

Ecco a Voi l'intervista:

METALROBOT: Salve Sig. Carlo Cavazzoni,
prima di iniziare con le domande vorrei ringraziarLa per la disponibilità e per il tempo concesso per questa intervista.

Dynit: Grazie a voi per lo spazio che ci dedicate.


METALROBOT: Ora, partiamo con le domande.

1. METALROBOT: Tra gli annunci pubblicati sul sito web della Dynit ha destato sorpresa l'annuncio di titoli come “Sailor Moon”, “Akira” e molti altri prodotti. Possiamo dire che questo è l'anno d'oro della Dynit? Ed anche il futuro si può sperare che sia ancora più dorato e roseo?

Dynit: In effetti sono molti i titoli importanti che si sono concentrati in uscita questo periodo: Gundam, Evangelion, Akira, Sailor Moon, sono tanto attesi dai fan ed erano licenze alle quali puntavamo da molto tempo (alcuni contratti hanno richiesto anni e anni di trattative). Mi piacerebbe quindi dire che si tratta di un momento “d’oro”, ma purtroppo non è così, o almeno non completamente. A ridimensionare la fiducia nella vittoria che una tale squadra di fuoriclasse, come questa, dovrebbe generare in un allenatore (passatemi le metafore), concorre una situazione di mercato sempre più preoccupante e imprevedibile: oggi il terreno di gioco è diventato a volte impraticabile a causa di agenti atmosferici minacciosi (crisi economica, pirateria e dowloading illegale) che disturbano ed influenzano negativamente l’andamento della partita. Ho l’impressione che anche la curva dei tifosi a volte che non parteggi sempre per la squadra del cuore.
Ma ecco che spunta un raggio di sole e torna la voglia di rimboccarsi le maniche per lavorare sempre al meglio e vincere la gara. Noi ce la metteremo sempre tutta, spero che saremo sempre all’altezza della situazione e che riusciremo a non deludere le aspettative del pubblico che ci segue da tanti anni e che ci continua a dimostrate fiducia ed affetto.



2. METALROBOT: Sul canale Youtube targato Dynit si susseguono gli annunci e le serie pubblicate, anche di titoli di punta del catalogo. Come mai si è arrivati a puntare sul rilascio delle puntate di alcune serie anime su Youtube anziché sulle reti televisive. In futuro ci dobbiamo aspettare altre novità?

Dynit: Perché crediamo che internet sia il futuro, della televisione, della comunicazione, dell’intrattenimento. Diventerà sempre più uno strumento “domestico” e in un lampo ci accorgeremo di non poterne più fare a meno (già è così per molti aspetti). Vogliamo essere pronti per quel momento e abbiamo, come potete vedere, già iniziato a lavorarci.



3. METALROBOT: Alcuni titoli (vedi “Escaflowne”, “Cowboy Bebop”, “Street Fighter II Victory” ed altri) erano a marchio "Dynamic Italia". Prossimamente qualche altro titolo migrerà dal marchio "Dynamic Italia" a quello "Dynit"?

Dynit: Al momento non abbiamo in previsione di rieditare altri titoli dal nostro catalogo…ma ci saranno presto delle sorprese che annuncerò in anteprima alla convention a Lucca Comics.



4. METALROBOT: Fra i titoli presenti sul catalogo Dynit spicca il titolo di “Hello Kitty”. Vi sono state difficoltà nell'acquisizione dei diritti per un prodotto così acclamato e conosciuto?

Dynit: Già in tempi non sospetti, siamo stati i primi a credere in questo brand, ed abbiamo continuato ad investirci contribuendo al fenomeno planetario quale è diventato. Abbiamo acquisito diverse serie classiche di Hello Kitty, la cosa che mi stupisce è la mancanza di nuove produzioni, con un brand così forte è strano che non vengano prodotte nuove serie. Entro Natale usciranno in videoteca e in edicola i dvd de “Le Favole Di Hello Kitty”, la serie in onda su Deakids, con 2 dvd dedicati al Natale.



5. METALROBOT: Spulciando il catalogo Dynit si possono notare serie come quella dei “Barbapapà” e molte altre che sono dedicate soprattutto ad un pubblico la cui fascia d’età è quella infantile. Da dove nasce l'idea di avviare anche la pubblicazione in home video di queste serie?

Dynit: Dal momento che Dynit si occupa prevalentemente di animazione, era naturale che sviluppasse questo settore. In fondo i cartoni animati nascono per i bambini, sono un pubblico molto esigente! Abbiamo in serbo molte novità che contiamo di pubblicare il prossimo anno.



METALROBOT: Le prossime domande hanno come argomento la serie “Sailor Moon”.

6. METALROBOT: La notizia dell'acquisizione dei diritti per l'home video della serie di “Sailor Moon” ormai è stata confermata anche tramite il sito web della Dynit. Come si è giunti alla scelta di aggiungere al catalogo Dynit una serie come questa?

Dynit: Il brand è stato rilanciato a livello internazionale, sono molte le aziende coinvolte in questo progetto in Italia, Dynit ha acquisito i diritti Home Video per il canale tradizionale (videoteche, fumetterie, ecc…); è una serie che ha avuto molto successo che speriamo possa conquistare anche le nuove generazioni.



7. METALROBOT: L'acquisizione dei diritti di questa serie è stata complicata? Come mai per molto tempo, anni, la cessione dei diritti di questa serie per l'estero è stata bloccata?

Dynit: Non sappiamo quali siano le motivazioni, spesso dipendono dalle situazioni dei diritti in Giappone. A volte semplicemente per rilanciare un titolo c’è bisogno che sparisca per un po’ di tempo.



8. METALROBOT: Qualche piccolo particolare in più è possibile svelarlo, tipo:

METALROBOT: La pubblicazione riguarderà tutte le serie ed anche i film?

Dynit: Riguarderà la serie televisiva.


METALROBOT: Il prodotto godrà di un ridoppiaggio insieme al doppiaggio storico oppure ci sarà solo la presenza del doppiaggio storico con sottotitoli a scelta fedeli all'originale?

Dynit: Non è stato previsto un ridoppiaggio della serie, abbiamo acquisito i diritti Home Video del solo doppiaggio storico. La serie verrà editata in edizione integrale, stiamo lavorando ora ai sottotitoli.


METALROBOT: Il periodo circa di messa sul mercato home video del prodotto?

Dynit: Contiamo di uscire all’inizio del 2011, in edizione cofanetto e dvd singoli.



METALROBOT: Le prossime domande hanno come argomento la serie “Gundam”.

9. METALROBOT: Sull'annosa questione della pronuncia di “Gundam” è possibile fare un po' di chiarezza: Gundam o Gandam?

Dynit: In Italia la serie è conosciuta come Gundam con la “U”, il precedente adattamento e doppiaggio della prima serie televisiva (non eseguito da Dynit) aveva già optato per questa scelta, è stata quindi una decisione condizionata, ma anche condivisa. Non potevamo non tener conto del fatto che questa serie è apprezzata in Italia soprattutto dal pubblico che lo ha conosciuto come GUndam.
Desidero che l’animazione giapponese raggiunga il maggior numero di persone possibili, non solo per un ovvio motivo commerciale, ma anche per diffondere una cultura che altrimenti rischia di rimanere riservata ad una nicchia di cultori.



10. METALROBOT: Da dove nasce la decisione di presentare in Italia la prima serie di “Gundam” e a breve anche l'inizio della pubblicazione dei Movie? Anche in Italia la presenza dei fan di questa serie è elevata da permetterne l’acquisizione dei diritti di queste o delle altre serie?

Dynit: Si, Gundam ha avuto molto successo in Italia, è una splendida serie della quale sono personalmente fanatico e felicissimo di gestire l’edizione italiana. Anche il Signor Tomino, da me recentemente intervistato, è stupito da quanto successo ancora ottenga dopo tanti anni.
La prima uscita è prevista per fine Ottobre, con la trilogia che riassume la prima serie (ma con nuovi disegni, animazioni ed un nuovo montaggio): sarà disponibile in due edizioni, un cofanetto “Limited Edition” che comprenderà i 3dvd in eleganti coverpack raffiguranti le splendide illustrazioni dei manifesti originali, senza loghi, né scritte; un libro di ben 200 pagine con tutti i disegni preparatori (settei); un booklet con schede personaggi, mezzi, approfondimenti ma soprattutto le interviste esclusive agli autori (10!), realizzate quest’anno da Dynit. I film saranno inoltre disponibili anche in versione standard in dischi singoli.
Infine un piccola nota sugli effetti sonori: per realizzare il doppiaggio italiano, abbiamo ottenuto da Sunrise la colonna internazionale originale delle musiche ed effetti, in quanto sia per i film che per la prima serie era stata realizzata recentemente una nuova colonna dove però tutti gli effetti audio (rumori, spari, esplosioni, ecc..) erano stati modificati, scontentando i fan più legati ai suoni originali. Nei film sentirete quindi gli stessi effetti realizzati per la serie originale, che contribuiscono (e non poco) al successo di questa saga.



11. METALROBOT: In futuro si prospetta anche la possibilità della pubblicazione di altre serie anime legate a questa serie?

Dynit: Dipenderà dal successo di questa collana.



12. METALROBOT: La Dynit è stato il primo editore nostrano di anime in home video a pubblicare anche su un nuovo supporto, mi sto riferendo al Blu-ray. Come è nata l'idea di iniziare la pubblicazione degli anime anche in questo formato?
Inoltre, a differenza del DVD ci sono delle difficoltà nel produrre ed inoltre collocare sul mercato questo nuovo tipo di supporto per l'home video?

Dynit: L’home entertainment si sta sempre più spostando verso l’alta definizione, oramai si possono comprare soltanto televisori HD, quindi è stata una scelta naturale quella di investire in questo formato, che offre una qualità video e audio senza precedenti, né compromessi. Il nostro è sempre stato un pubblico molto esigente in termini di qualità e sono convinto che il Bluray sia il supporto ideale per soddisfarne le aspettative.
Purtroppo produrre Bluray costa ancora tanto, speriamo che in futuro in costi diminuiscano, dipenderà dal successo del supporto.



13. METALROBOT: Per il momento i titoli pubblicati e che verranno pubblicati in Blu-ray sono dei film (Evangelion, Sword of the Stranger, ecc.). Nei progetti futuri della Dynit figura anche il passaggio in Blu-ray di qualche serie?

Dynit: Abbiamo deciso di iniziare con i film più spettacolari che possono trarre maggiore vantaggio dal supporto ad alta definizione. Se l’iniziativa dovesse ottenere il successo sperato potremmo in futuro valutare anche produzioni seriali.



14. METALROBOT: Dopo i Blu-ray di Evangelion, Sword of the Stranger, per citare solo gli ultimi titoli che andranno ad arricchire il parco home video della Dynit, ci dobbiamo aspettare qualche altra novità in Blu-ray?

Dynit: A novembre uscirà in Bluray e Dvd AKIRA, forse il più grande film d’animazione giapponese mai prodotto. Abbiamo effettuato un nuovo missaggio del doppiaggio storico, che verrà presentato per la prima volta nell’originale audio multicanale. Il video ovviamente è stato restaurato: i colori, la definizione e i dettagli hanno ritrovato il loro antico splendore.



METALROBOT: Le prossime domande riguardano il settore manga.

15. METALROBOT: Qualche tempo fa si era parlato della chiusura della sezione manga della Dynit, però in questi ultimi tempi stanno avendo le pubblicazioni anche di nuovi titoli (vedi Saiuyki Gaiden).
Inoltre sulla pagina delle prossime novità del sito Dynit figura anche il titolo di un nuovo manga: "G.T.O. Shonan 14 Days".
A tal riguardo, la sezione manga della Dynit chiuderà cedendo anche i diritti manga ad altri editori?
Oppure si prospettano altre due vie: cioè una continuazione della pubblicazione di altri manga o la pubblicazione di titoli manga di punta con il rinnovo dei diritti dei manga già presenti in catalogo?

Dynit: Sono stato frainteso, non ho detto che il settore manga chiuderà ma che ne avremmo limitato le uscite. Continueremo a gestire il nostro catalogo e a editare manga se troveremo titoli forti su cui puntare.




METALROBOT: Ora delle domande un po' più cattivelle:

16. METALROBOT: Come fa la Dynit a mettere sul mercato prodotti con una qualità eccelsa? Il tutto nasce anche dalla stessa passione di chi ci lavora che tende a far mettere sul mercato un prodotto quasi privo di pecche e dalla qualità eccelsa?

Dynit: Da sempre ho investito tempo ed energie per raggiungere uno standard qualitativo “allo stato dell’arte”, quindi mi fa molto piacere sentire che questo è percepito dal nostro pubblico. Recentemente abbiamo inaugurato un nuovo ufficio: il dipartimento authoring, che si occuperà di gestire internamente lo sviluppo del settore video.
Dynit è formata da un team molto affiatato che si adopera sempre al massimo delle proprie capacità. E’ la passione e la dedizione di queste persone a contribuire al buon esito di un progetto ed al successo dell’azienda. Colgo l’occasione per ringraziarle tutte.



17. METALROBOT: Dynit punterà su titoli un po' meno conosciuti in Italia? Come ad esempio la serie di Macross o qualche altra serie? Oppure il mercato è così ristretto di acquirenti conoscitori di questa o di quell'altra serie da non valutarne proprio l'acquisto dei diritti e perciò l'eventuale pubblicazione?

Dynit: Gli acquisti sono da sempre influenzati da esigenze commerciali che devono essere soddisfatte se si vuole costruire un percorso aziendale solido e duraturo. Quindi è difficile rispondere a questa domanda, come sempre dipende da quanto si crede nel titolo che si decide di pubblicare.



18. METALROBOT: Dynit ha pubblicato anche serie classiche, come Astrorobot e Daitarn III, con una qualità impressionante. In futuro i fan delle serie classiche possono sperare nella pubblicazione di qualche altro titolo?

Dynit: Ora stiamo lavorando all’edizione dvd di Sailor Moon, altre serie classiche non sono al momento in progetto.



19. METALROBOT: In futuro si prospetta la possibilità della produzione in home video di altre serie di Go Nagai? Mi riferisco in particolare ai robottoni.

Dynit: Non abbiamo progetti a riguardo.



METALROBOT: In ultimo, al Lucca Comics & Games che si terrà ormai tra meno di un mese ci aspetteranno molte sorprese?

Dynit: Stiamo terminando i preparativi per quella che si prospetta un’edizione “coi fiocchi”: Inuyasha Day, Gundam movies, Evangelion 2.22, Sword Of The Stranger, cosa volete di più?



METALROBOT: Ringrazio ancora il Sig. Carlo Cavazzoni (Executive director Dynit) per la disponibilità ed auguro a Lei e a tutto lo Staff un buon lavoro ed una buona giornata e l'augurio di un futuro all'insegna della Dynit.

Dynit: Grazie a voi, ci vediamo a Lucca Comics, non mancate.


Erano presenti anche le seguenti due domande

CITAZIONEUn altro anime annunciato, però non ancora comparso sul Vostro sito web è quello di "Fullmetal Alchemist Brotherhood". Riguardo questo anime che edizioni ci dobbiamo aspettare, una edizione DVD e Blu-ray o al momento solo l'edizione in DVD?
Qualche piccola anticipazione, come il periodo circa di lancio sul mercato o come sarà l’edizione?

Riprendendo in parte l'argomento della domanda precedente, e cioè la serie di “Fullmetal Alchemist”. Figura nei progetti futuri della Dynit anche l'acquisizione dei diritti per la "prima serie" di questo anime?

Il Sig. Carlo Cavazzoni ci ha informato che ha tralasciato queste domande in quanto è ancora presto e non ha dettagli da poter divulgare.



Inoltre il Sig. Carlo Cavazzoni ci ha anche omaggiato di una foto che lo ritrae con Tomino (la foto è stata effettuata durante l'ultimo viaggio del Sig. Cavazzoni in Giappone)

Torna ai contenuti | Torna al menu